'

La Musicoterapia

LA MUSICA COME BENESSERE SOCIALE

La musica è da sempre stata parte integrante della vita dell’uomo, non solo come fattore socializzante, ma soprattutto per la sua valenza benefica.

La musicoterapia è utilizzata per aiutare il bambino e l’adolescente, attraverso la relazione con il suono, a sperimentare sensazioni piacevoli, emozioni come la gioia, ad aumentare il livello di autostima ma anche a contenere le frustrazioni, attivando e valorizzando tutte le risorse presenti e disponili nei soggetti coinvolti nel percorso.

Il laboratorio di musicoterapia tende a fornire più strumenti possibili per usare in modo consapevole e creativo la propria vocalità, aiutando il bambino e l’adolescente a rafforzare la propria individualità e favorendo la nascita di relazioni che in altri contesti si costruirebbero più faticosamente.

Ogni gioco sonoro deve essere inventato su misura, per quel bambino/a e adolescente,in base alle sue esigenze che saranno scoperte proprio attraverso il rapporto relazionale privilegiato che il musicoterapeuta instaura con loro.

Le metodologie utilizzate diventano lo strumento per stimolare la creatività dei bambini. L’approccio metodologico privilegerà un rapporto empirico e sperimentale.

La musicoterapia considera la musica come strumento educativo, preventivo e sociale e si propone le seguenti finalità:

  • contribuire alla crescita globale del bambino/a e adolescente come persona, nel rispetto della sua progressiva evoluzione psico-fisica.
  • sviluppare le capacità di autocontrollo e di organizzazione dei propri impulsi e movimenti
  • facilitare l’instaurarsi di relazioni interpersonali positive
  • aiutare il bambino a riconoscere e a gestire le proprie emozioni
  • generare attenzione/ascolto (silenzio/suono) per migliorare l’articolazione linguistica e psicomotoria del bambino
  • favorire un coinvolgimento spontaneo e naturale che passi attraverso esperienze dirette di percezione e attraverso il piacere del bambino nello svolgere l’attività proposta
  • offrire gratificazioni e momenti di aggregazione con i compagni, potenziare i livelli di attenzione rispetto ad un compito assegnato e il rilassamento personale
  • favorire la comunicazione non verbale.

La musicoterapia è rivolta a bambini con difficoltà relazionali, di ascolto, di apprendimento, di linguaggio e di grave deficit motorio-cognitivo e\o sensoriale.

E anche a tutti coloro che vogliono sperimentare un nuovo linguaggio comunicativo non verbale.

Il percorso musicoterapico prevede terapie individuali e/o di gruppo.

Giancarlo Di Muoio, musicoterapeuta

Laureato in Scienze dell’ Educazione con Master in musicoterapia.
Da anni si occupa di benessere sociale, collaborando con scuole pubbliche, private e centri specializzati.
Inoltre svolge attività di cantautore.
Nel 2010 incide con Fabio Concato il singolo “Amico mio”.
Il brano riceve un ottimo riscontro di vendite e di critica.
Nel 2011 incide un nuovo singolo dal titolo “Verso Casa mia”, che vede la collaborazione, nel videoclip, dello storico inviato di ”Striscia la Notizia”, Luca Abete.
Nel 2011 e nel 2012 partecipa, come ospite, al tour di Fabio Concato.
Nel 2015 si presenta alle selezioni di Sanremo Giovani con il brano; “Il Sindaco Pescatore”prodotto da Massimo Visentin (storico collaboratore di Paolo Conte) ed Antonio Sessa.
Nel Novembre del 2016 pubblica il suo primo Ep “Giancarlo Di Muoio” che vede la partecipazione di Fabio Concato.

Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.

Torna a inizio pagina